I musulmani festeggiano il compleanno?

Festeggiare il compleanno nell’Islam può essere visto come un’innovazione religiosa da alcuni e come innovazione nelle abitudini e costumi da altri. L’Islam appoggia la celebrazione di un compleanno se è un’espressione di gratitudine ad Allah per i Suoi doni purché tale celebrazione non includa nulla che possa dispiacere Allah, l’Onnipotente.

i musulmani festeggiano il compleanno?, i musulmani celebrano il compleanno?, il compleanno nell'Islam, festeggiare il compleanno nell'Islam

L’origine della festa del compleanno

L’Islam insegna ai musulmani ad avere un carattere unico e distinto. Un musulmano si affida alla moralità ed evita l’imitazione cieca. Ma, l‘idea di celebrare la data della propria nascita trova riscontro nell’Islam?

In effetti, storicamente parlando, i cristiani non celebravano i compleanni, a causa di quel legame con il paganesimo. I pagani sostenevano che gli spiriti maligni stavano in agguato nei giorni di grandi cambiamenti, come il giorno in cui si compiono gli anni.

Le candele erano una risposta agli spiriti maligni. Erano nate con l’idea di comunicare con gli dei. Una luce, nell’oscurità.

I tedeschi vengono accreditati per aver iniziato la tradizione del compleanno dei bambini nel 1700. Accendevano candele per “kinderfeste”, una per ogni anno di vita, insieme ad alcuni extra per indicare i prossimi anni.

Festeggiare il compleanno è una bid’ah?

Questa è una delle principali obiezioni sollevate contro la celebrazione o l’augurare “buon compleanno” a qualcuno.

Bid’ah significa un’innovazione nel deen (materia religiosa) dell’Islam, una novità introdotta nell’Islam che non è stata tramandata dal Profeta Muhammad e dai suoi compagni, ovvero sahaba.

Dal momento che il festeggiare i compleanni non è stato documentato nel primo Islam, quindi viene visto come una bid’ah, molto simile al festeggiare il Natale o festeggiare la Pasqua insieme ai fratelli cristiani da parte dei musulmani.

i musulmani festeggiano il compleanno?, i musulmani celebrano il compleanno?, il compleanno nell'Islam, festeggiare il compleanno nell'Islam, festeggiare il compleanno è una bid'ah?, compleanno innovazione nell'Islam

Ai musulmani non è consentito imitare gli infedeli

Questa è la seconda delle principali obiezioni sollevate contro la celebrazione dei compleanni. Si dice che questa è un’usanza pagana, prima, e cristiana, più avanti. Pertanto, secondo l’Islam, non dovremmo imitare i non credenti. Il taglio della torta, l’accensione delle candele ed il soffiare le candele, ecc. sono tutte usanze pagane, non consentite nell’Islam.

 

La celebrazione del compleanno secondo gli Hadith del Profeta

Secondo resoconti Saheeh, il Profeta (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui) disse:

“Chiunque faccia qualcosa che non fa parte di questa nostra questione (cioè l’Islam) la vedrà rifiutata.”

(riportato da Muslim nel suo Saheeh)

Inoltre, in un secondo Hadith, il Profeta afferma:

“La parola migliore è il Libro di Allah e la migliore guida è la guida di Muhammad (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui). Le cose più malvagie sono quelle che sono state recentemente inventate (nella religione), e ogni innovazione ci travia dalla strada retta.”

Ci sono molti altri Hadith che trasmettono lo stesso significato.

Oltre ad essere una bid’ah e non avere basi nella sharee’ah, le celebrazioni di compleanno implicano anche l’imitazione di ebrei e cristiani nelle loro celebrazioni di compleanno.

Il Profeta (pace e benedizioni di Allah sia su di lui) disse, avvertendoci di non seguire le loro vie e tradizioni:

“Seguireste le vie di coloro che venivano prima di voi passo dopo passo, a tal punto che se dovessero entrare nella tana di una lucertola, entrereste anche voi. “Essi dissero: “O Messaggero di Allah (intendi) gli ebrei e i cristiani? “ Egli disse: “Chi altri?”

(Riportato da Al-Bukhari e Muslim)

i musulmani festeggiano il compleanno?, i musulmani celebrano il compleanno?, il compleanno nell'Islam, festeggiare il compleanno nell'Islam, festteggiare compleanno nella Sunnah del Profeta

Il Profeta (pace e benedizioni di Allah sia su di lui) ha anche detto:

“Chi imita un popolo, è uno di loro”.

 

No, celebrare il compleanno non è un’innovazione

Secondo alcuni studiosi, il compleanno non è considerato parte del deen. È una cultura o un’usanza mondana di musulmani e cristiani, proprio come guardare la televisione è un’usanza.

È possibile celebrare il compleanno in modo diverso rispetto ai non musulmani. Questa è un’obiezione importante, a favore della celebrazione del compleanno.

A supporto di tale affermazione, alcuni studiosi riportano il seguente Hadith del Profeta :

“Quando il Profeta venne a Medina, vide (gli ebrei) digiunare nel giorno di ‘Ashura (cioè il decimo giorno di Muharram). Essi dicevano: “Questo è un grande giorno in cui Allah ha salvato Mosè (la Pace di Allah su di lui) e ha annegato il popolo del Faraone. Mosè (a Pace di Allah su di lui) osservò il digiuno in questo giorno, come segno di gratitudine verso Allah. Il Profeta disse: “Sono più vicino a Mosè di loro”. Quindi, osservò il digiuno (in quel giorno) e ordinò ai musulmani di digiunare nel giorno di Ashura.”

Narrato da Ibn Abbas (Sahih Al-Bukhari Hadith – 4.609)

Secondo un altro Hadith, è più consigliabile che il digiuno di ‘Ashura (decimo di Muharram) sia preceduto o seguito da un digiuno aggiuntivo. Significa che si dovrebbe digiunare due giorni, il 9° e il 10° giorno del mese di Muharram o il 10° e 11° del mese di Muharram.

La ragione di questo digiuno aggiuntivo, come menzionato dal Profeta , è che gli ebrei digiunavano solo nel giorno di ‘Ashura e voleva che i musulmani si distinguessero dagli ebrei. Quindi, Egli consigliò di digiunare un giorno in più, oltre al decimo di Muharram.

Allo stesso modo, i compleanni possono essere celebrati in modo diverso dai non musulmani, senza la torta e senza accendere candele e soffiare su di esse, ecc. Festeggiare i compleanni è diventato un fenomeno diffuso che si svolge in molte diverse parti del mondo. Inoltre, non ci dovrebbe essere alcuna intenzione di imitare i non-musulmani nella celebrazione.

Le ragioni per cui i compleanni non sono ben visti nel mondo musulmano

Alcuni Ulamaa (sapienti) sostengono che celebrare il compleanno sia haram per una serie di ragioni, tra cui:

1) Tashabbuh bil-Kuffaar (imitare il Kuffaar (gli infedeli) nelle loro celebrazioni.

2) Nell’Islam, ci sono solo due giorni di festa: ‘Eid-ul-Fitr e ‘Eid-ul-Adha. Imaam Ahmad e altri membri del Fuqahaa (giuristi) hanno affermato che non esiste la formazione di un nuovo “Eid”.

Quindi, cosa significa “Eid”?

“Eid” deriva dal verbo عاد يعود ‘Aada – Ya’oodu, che letteralmente significa “ritornare”.

In altre parole, una ricorrenza annuale. Un giorno che si festeggia ogni anno. Questo è il significato di “Eid”, ed è ciò che gli Ulamaa ritengono non ammissibile.

Oltre a “Eid-ul-Fitr” e “Eid-ul-Adha”, non esiste un altro giorno di “Eid” nell’Islam. In arabo, il compleanno si chiama “Eid-ul-Milaad”. L’Eid della nascita.

3) I compleanni hanno origine nel paganesimo. Basta controllarne la storia, come menzionato in alto. Anche le torte erano un’usanza pagana. I pagani facevano “torte” rotonde per il loro dio. E facevano regali perché credevano che facendo un regalo ad una persona nel giorno del compleanno, si allontanasse la sfortuna, ecc.

4) Le feste di compleanno sono generalmente accompagnate da attività haram come il canto, la musica, il “libero mischiarsi” di uomini e donne e la perdita di tempo in attività inutili.

5) I musulmani non-occidentali tendono a non celebrare i compleanni perché non fanno parte della loro cultura. Oltre a ciò, si va ad aggiungere all’economia familiare la spesa di un’occasione/festa extra inutile.

A tal proposito, i musulmani, avendo numerosi familiari, dovrebbero tenere e partecipare a tantissimi compleanni all’anno, senza contare i compleanni degli amici.

 

Quindi, i musulmani festeggiano il compleanno?

i musulmani festeggiano il compleanno?, i musulmani celebrano il compleanno?, il compleanno nell'Islam, festeggiare il compleanno nell'Islam

La risposta è: dipende. Come abbiamo visto prima, ci sono due correnti di pensiero riguardo al festeggiare il compleanno nell’Islam.

  • Chi festeggia il compleanno per ringraziare Allah l’Onnipotente per avergli concesso un altro anno di vita. Può offrire una nuova prospettiva di vita ed a migliorarsi, chiedendo perdono ad Allah, cercando di trovare nuova linfa per essere una persona migliore, ecc.

“Rendi le cose facili per le persone e non difficili. Dai alle persone buone notizie e porta loro gioia, e non allontanarle.”

Profeta Muhammad

  • Chi, invece, non lo festeggia perché è un’innovazione in materia religiosa e, pertanto, è haram festeggiare il compleanno. Nessuno, nei primi anni dell’Islam, soleva festeggiare tale ricorrenza. Pertanto, festeggiare il compleanno sarebbe da considerarsi una bid’ah (innovazione) e sarebbe come seguire gli infedeli ed i non-musulmani nelle loro pratiche pagane.

Conclusione

La nostra fede ci insegna a trascorrere del tempo con la nostra famiglia e ad amare i propri famigliari e mantenere i legami di parentela.

Il Profeta Muhammad disse:

“Scambiatevi regali, vi amerete l’un l’altro.”

Inoltre, il Profeta Muhammad (pace su di lui) disse:

“Quando qualcuno spende per la sua famiglia in cerca della ricompensa da parte di Allah, ciò viene contato come un atto di carità.”

Possiamo concludere che la maggior parte dei compleanni celebrati al giorno d’oggi potrebbero essere classificati nella categoria Makruh (malvisto) a causa delle varie ragioni sfavorevoli sopra menzionate (torte, candele, musica, danza, spese stravaganti, ecc.).

Per quanto riguarda l’area dell’abitudine, la regola generale è che tutto è permesso fintanto che durante la pratica teniamo presente i seguenti criteri:

1. Dobbiamo evitare ogni spreco e stravaganza; perché lo facciamo alle spese dei poveri privando loro delle preziose risorse di cui hanno bisogno per sopravvivere.

Ali, il pio califfo, disse:

“I poveri muoiono di fame solo a causa dell’eccessiva indulgenza o stravaganza dei ricchi.”

2. Dobbiamo stare alla larga da tutte le pratiche contrarie ai Principi delle Leggi Divine.

Se si possono evitare tutti questi punti di vista sfavorevoli e se si vuole davvero celebrare il compleanno (specialmente per l’insistenza dei bambini), è possibile celebrarlo, ma solo se in maniera conforme alla nostra fede, e soprattutto per ringraziare Allah l’Onnipotente per tutto ciò di cui ci ha provvisto e per fare in modo che il giorno del compleanno sia il simbolo del giorno per diventare un musulmano migliore.

In questo contesto, le persone devono essere consapevoli del fatto che celebrare tali occasioni, ad es. il compleanno del Profeta, non sono altro che una questione di abitudine e non è assolutamente un requisito religioso.

Tuttavia, se comporta delle pratiche proibite, tale celebrazione diventa proibita solo per quel motivo. Inoltre, una celebrazione di questo tipo viene raccomandata se include atti di adorazione raccomandati.

È anche giusto dire che tali celebrazioni contengono alcuni aspetti dell’innovazione o bid’ah. Tuttavia si tratta di un’innovazione in materia di abitudini popolari, non in materia di religione.

In realtà, l’innovazione nelle abitudini non è vietata. Ciò che è proibito in questo contesto è l’innovazione nella religione, come indicato nel noto hadith profetico riportato in alto.

Per analogia, non c’è nulla di sbagliato nel festeggiare i compleanni, purché la celebrazione non includa alcuna pratica proibita.

 

Allah ne sa di più;    الله اعلم

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi, Iqra

"Iqra", ovvero, "Leggi! In nome del tuo Signore..." furono le prime parole rivelate al Messaggero di Allah ﷺ.

Iscriviti alla newsletter e ricevi una mail quando pubblichiamo un nuovo articolo!

Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter. Riceverai una mail quando pubblicheremo un nuovo articolo (non ti preoccupare, pubblichiamo un solo articolo a settimana)

C'è stato un errore nell'elaborazione della richiesta. Riprova!

Il Musulmano will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.